Recupero abitativo dei seminterrati – Notizie dal Consiglio Comunale

E’ stata discussa il giorno 19 luglio in Commissione consiliare del Comune di Milano l’applicazione della Legge Regionale 7/2017 relativa al recupero dei seminterrati nel territorio del Comune di Milano.

Il Consiglio comunale ha poi trattato l’argomento nella seduta del 20 luglio 2017 ed il risultato è una proroga dei termini per la determinazione delle regole al 31 ottobre 2017.

Da quanto discusso in consiglio emergono alcuni punti che limitano molto l’applicazione della Legge nel Comune di Milano ma che saranno comunque ancora oggetto  di discussione e verranno definiti ed approvati solo entro il nuovo termine concesso dalla Regione Lombardia. Tra le limitazioni prospettate dal Comune nella delibera n. 48/2017 le seguenti

  • i seminterrati da recuperare ad uso residenziale dovranno avere altezza minima 2,70 m. e non 2, 40 m. (altezza valida invece per commerciale e terziario o altri usi)
  • resteranno esclusi gli immobili a rischio geologico F3 ed F4 e servirà una specifica relazione geologica per quelli in area F2 (delle carte geologiche del Comune)
  • escluse le aree di rispetto dei Pozzi di captazione
  • esclusi immobili in direttiva alluvioni e a rischio alluvionale
  • esclusi gli immobili nei perimetri NAF
  • esclusi gli immobili individuati nel piano dei servizi
  • esclusi gli immobili soggetti a voncolo di Tutela storico paesaggistica diretta ed indiretta

Relativamente ai costi si ribadiscono le norme citate dalla legge e quindi la necessità di monetizzare gli standard in relazione al carico urbanistico per ciascuna destinazione di utilizzo e non si pagheranno i contributi sul costo di costruzione solo per le pertinenze in diretto collegamento di <200mq. di slp per le residenza e <100mq. per altri usi.

….ma non è ancora detta l’ultima parola ed al momento è tutto congelato fino al 31 ottobre…

alla prossima!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *